Vai al contenuto

EPSA - Enti Promozioni Sport & Ambiente

01

Focus.

Il buon mantenimento seguendo tecniche ben precise, orientate da linee guida dettate da Protocolli in vigore, provenienti da insegnamenti agronomici e sperimentali, è il nostro punto focale.
Il Groundsman inteso come professionista indipendente, garante di serietà e concretezza, ma anche di passione e rispetto degli spazi aperti, è quella figura quadro mancante oggi, nei nostri clubs sportivi, nelle varie discipline outdoor distribuite nelle varie categorie.
E’ colui che si prenderebbe la responsabilità della cura di una struttura vivente come il terreno di gioco è, con azioni quotidiane effettuate con sagacia e in modo meticoloso, conoscendo e riconoscendo ogni angolo del proprio campo sopra o sotto che sia, così da poter intervenire in modo tempestivo ed soprattutto in pre-emergenza, pronto con fabbisogni necessari perché il manto erboso non si ammali, che il verde rimanga verde nella giusta tonalità e che il profumo dell’erba tagliata non dia segnali di allerta degenerativa; ma cosa assai importante di ricoprire e così tenere sotto controllo le buche evidenti nel post-partita, in modo da garantire incolumità e sicurezza al giocatore oltre che migliorarne le sue prestazioni, o per lo meno non compromettere le sue performance di gioco.

La sfida dell’Istituto Groundsman: Il mestiere che può risolvere i problemi dei campi italiani

02

Concetti chiave.

Scorri ancora per leggere la nostra "Lettera Aperta"
SINERGY

Le nostre alleate o collaboratori sono e saranno tutte quelle figure professionali o Enti pubblici e/o privati o ancora aziende, predisposti verso interventi di fondo, come quelli culturali che agiscono nella formazione od informazione oltre che alla ricerca, ambientali le quali sono attenti nel favorire sempre più processi biologici, utilizzando energie rinnovabili ed eco-sostenibili, sociali interessati nell’integrazione di nuove professioni (risorse umane) utili a vanificare l’emarginazione e depauperamento dai centri sportivi, cuore del nostro tessuto inteso come comunità, mancante di un concetto di MANUTENZIONE.

CAMPI DI APPLICAZIONE

Certo il gioco del calcio è quello che risalta di più, dato il numero considerevole dei suoi campi (oltre 22000 in Italia) , seppur si nota dopo attenta ricerca una buona % di campi sportivi sono in disuso (abbandonati dalle amministrazioni comunali), i quali potrebbero essere ri-utilizzati con altre discipline sportive, adattandoli per esempio al rugby o tennis su erba naturale; questi ultimi sport nobili che fanno parte dei nostri ricordi oramai, anche se si nota una flessione incoraggiante. Per completezza tale programma di formazione è considerato utile per tutti i tipi di verde orizzontale e così saranno compresi i seguenti temi:
– Gestione Aree Protette
– Verde pubblico (tra cui è
compreso il verde sportivo) e privato
– Parchi
– Tutela ecosistemi
– Applicazione sistemi ambito antropico.

TARGET

Registrata come associazione culturale nel 2019, qualifica promuove e sviluppa l'attività nei Centri Sportivi e stadi di tutte le categorie rivolti agli sport in erba, frequentati da entrambi i sessi, comprendendo tutto ciò che impegna nel custodire il verde orizzontale. L’Associazione culturale Italiana Grassmed è nata nel 2017, con la IFGI (Istituto Formazione Groundsman Italiano) da esperti del settore con esperienze trentennali nazionali ed internazionali, ora Associazione di categoria no-profit, con lo scopo di tutelare, qualificare, promuovere e sviluppare la cultura del verde orizzontale, con particolare attenzione a quello sportivo. Nata per promuovere e stimolare l’interesse per il verde calpestato ed esasperato dai continui tagli ad un’altezza che non superi i 26mm (nel calcio), sofferente soprattutto nei mesi invernali ed estivi, dove in mezzo troviamo le stagioni di transizione primaverili ed autunnali, mesi dove faremo interventi di rigenerazione, con manutenzioni straordinarie, operazioni più o meno invasive, ma che saranno quelle che daranno corpo e resistenza, in quei mesi con temperature estreme alle nostre varietà coltivate. Grassmed crede molto nell’importanza di avere personale qualificato e professionale nei campi di calcio di rugby di tennis di baseball ippici; vogliamo che loro stessi siano indipendenti nelle loro decisioni necessarie, con la loro presenza stabile nei pitch per ottenere quella manutenzione continua, che sia ordinaria o straordinaria, rivolta al proprio club con miglioramenti continui, svolti con test, analisi, operazioni meccaniche ed agronomiche adeguate, ma soprattutto dalle relazioni con la squadra e loro esigenze di gioco, allenatore compreso. Per questo, Grassmed dedica particolare attenzione alle iniziative di formazione del personale, organizzando corsi di specializzazione del “tecnico del verde sportivo” con continui aggiornamenti in aula (FAD) e in campo, creando relazioni di scambio, da chi questa professione, quella del groundsman appunto, ha iniziato a svolgerla sin dal 1934 dalla Eton Collage in UK, per espandersi nei vari Paesi Europei e del Mondo.

GOAL

Il nostro obbiettivo primo è quello di ottenere il riconoscimento professionale di tale figura tecnica ed indispensabile per la manutenzione quotidiana dei campi sportivi in erba, seguendo quel percorso possibile delle PROFESSIONI NON ORDINISTICHE, regolamentate dal MISE tramite circolare 3708 lg del 4 gen 2013, dove le associazioni che tutelano una professione , dovranno in seguito farne parte come Ente sindacale della professione nascente. (un po’ più o meno quello che gli inglesi hanno fatto con i loro Enti Ministeriali di competenza).

L'associazione GrAssMed (Groundsman Association Mediterraneo), nei suoi soci fondatori pres. Francesco Dotto, dir. Giovanni Taverna e cons. prof. Mauro Sarno allineati al gruppo di docenti e consulenti per i Groundsman e GroundsManager, unito ai vari attori che ci accompagnano ed accompagneranno per tale MISSION, è promotrice della nuova figura professionale (in Italia) tutelata dalla stessa associazione di categoria accreditata.

Italian Trulli

Lettera aperta.

L’associazione GrAssMed (Groundsman Associazione Mediterraneo), nei suoi soci fondatori pres. Francesco Dotto, dir. Giovanni Taverna, prof. Mauro Sarno e cons. groundsman Gianni Casini, allineati al gruppo di docenti e
consulenti per i Groundsman e Groundsmanager, unita ai vari consulenti professionisti esterni, che ci accompagneranno per tale MISSION, è promotrice della nuova figura professionale in Italia “tecnico del verde sportivo”, tutelata dalla stessa associazione di categoria no-profit, molto presto accreditata.

Partnership.

03
Dotto Francesco

Presidente

Taverna Giovanni

Amministratore

Mauro Sarno

Docente UNIPA

Gianni Casini

Professionista

Valentina Porzia

Professionista

Bradley Tennant

International for hire

PierDaniele Barbato

Professionista

Giuliana Berardo

Professionista

100%

Settore in crescita

100+

Soci Iscritti

10.000+

Feedback Positivi

99%

Materiale Informativo Gratuito

05

Blog


I groundsman non sono riconosciuti in Italia

Articolo pubblicato da www.stadiosport.it a cura di Lorenzo Carrega. Leggi di più...

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per partecipazione scambio trasparenza condivisione passione

Lascia un messaggio

Compila il form e ti risponderemo il prima possibile.

    Nome *
    Cognome *
    Email *
    Telefono
    Il tuo messaggio *

    Translate »