Vai al contenuto

Regulations of the UEFA Champions League

  • admin 

 

 

 

Articolo 30 piazzole

30/01

Il club di casa deve compiere ogni ragionevole sforzo per garantire che il campo sia nelle migliori condizioni possibili per il gioco. Se le condizioni climatiche lo richiedono, devono essere forniti impianti come il riscaldamento del campo e la copertura del campo, per garantire che il terreno di gioco possa essere messo a disposizione in condizioni adeguate in qualsiasi data della partita. L’amministrazione UEFA o una terza parte incaricata dalla UEFA può effettuare ispezioni del campo in qualsiasi momento prima e durante la competizione per verificare se il campo è in condizioni adeguate per ospitare le partite della competizione. A seguito di qualsiasi ispezione iniziale del campo e rapporto di raccomandazione, il costo di eventuali ulteriori ispezioni o della fornitura di guida o materiale di esperti da parte di terzi è a carico del club interessato.

30/02

Per i campi naturali, l’altezza dell’erba non può, in linea di principio, superare i 30 mm e l’intera superficie di gioco deve essere tagliata alla stessa altezza. L’altezza del taglio dovrebbe essere la stessa sia per gli allenamenti che per la partita. Se ritenuto necessario dall’arbitro o dal delegato di gara UEFA, al club di casa può essere richiesto di ridurre l’altezza dell’erba per la partita e gli allenamenti.

30/03

Qualsiasi sostituzione totale o parziale di un campo prima di una partita deve essere comunicata in anticipo alla UEFA. Fatto salvo l’obbligo dei club di informare in anticipo la UEFA di qualsiasi sostituzione totale o parziale di un campo prima di una partita, un club può cambiare la superficie del proprio campo da erba naturale ad erba sintetica o viceversa una volta durante la stagione . Questo cambiamento deve avvenire dopo la fine della fase a gironi. Tali richieste devono essere presentate all’amministrazione UEFA entro il 1° dicembre 2021 e il nuovo campo deve essere pronto 30 giorni prima della prima partita degli ottavi di finale. La UEFA si riserva il diritto di ispezionare il campo prima dell’approvazione.

30/04

L’orario di irrigazione del campo dovrà essere comunicato dal club di casa in occasione della riunione organizzativa della giornata. La piazzola deve essere irrigata in modo uniforme e non solo in alcune zone. Come regola generale, l’irrigazione del campo deve terminare 60 minuti prima del calcio d’inizio. Tuttavia, su decisione del club di casa, l’irrigazione del campo può avvenire anche dopo tale orario, purché avvenga:

  1. tra 10 e 5 minuti prima del calcio d’inizio, e/o

  2. durante l’intervallo (per un massimo di 5 minuti).

L’arbitro ha il diritto di richiedere modifiche al programma.

30/05

Tutti gli obiettivi devono essere impostati in modo sicuro e in conformità con le Regole del Gioco IFAB e le istruzioni della UEFA. Nessun elemento strutturale aggiuntivo o supporto fisico può essere utilizzato all’interno della rete o nelle sue immediate vicinanze, a parte le barre che fissano la porta al terreno e i montanti della porta dietro e fuori la rete. Gli obiettivi portatili non devono essere utilizzati.

30.06

È responsabilità del club di casa garantire che l’area immediatamente adiacente al campo sia sicura per i giocatori e gli arbitri, incluso, ma non limitato a, l’installazione in sicurezza di erba artificiale verde aggiuntiva di alta qualità attorno al campo di gioco, se necessario.

30/07

Tutti i club devono rispettare le linee guida sul taglio del campo.

30/08

Tutti i club devono rispettare sia per l’allenamento MD-1 che per il riscaldamento pre-partita le rispettive mappe di protezione del campo.

Articolo 31 Erba artificiale

31/01

Ad eccezione della finale, che deve essere giocata su erba naturale, le partite della competizione possono essere giocate su erba artificiale in conformità con il Regolamento UEFA per le Infrastrutture degli stadi e a condizione che tale erba artificiale sia certificata FIFA Quality Pro (certificazione da fornire entro il 4 giugno 2021 valido per tutta la stagione).

31/02

Il possessore dell’erba sintetica e il club di casa sono pienamente responsabili del possesso dei requisiti di cui sopra, in particolare quelli relativi a:

  1. lavori di manutenzione e azioni di miglioramento continuo; Altro

  2. misure di sicurezza e ambientali come stabilito nel programma FIFA Quality for Football Turf – Handbook of Requirements e nel programma FIFA Quality for Football Turf – Handbook of Test Methods.

31/03

Il proprietario dell’erba sintetica e il club di casa devono ottenere sufficienti garanzie e/o garanzie relative al materiale e all’installazione dal produttore e dall’installatore dell’erba artificiale.

31/04

La UEFA non può essere ritenuta responsabile per eventuali danni a terzi derivanti dall’uso dell’erba artificiale.

 

fonte:https://documents.uefa.com/r/Regulations-of-the-UEFA-Champions-League-2021/22/Article-30-Pitches-Online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »