Vai al contenuto

I semi d’erba hanno una scadenza?

Ute: Ho acquistato due sacchi di semi d’erba la scorsa primavera e finalmente sto iniziando a usarli. Tuttavia, una delle borse ora ha un odore di muffa. I semi d’erba vanno a male?

Agr: Tutti vogliono un prato rigoglioso con il minimo sforzo e la minima spesa, e piantare semi di erba può essere una soluzione conveniente. Conosciuto per la sua resilienza, il seme dell’erba può durare in genere da due a 10 anni, sebbene il tasso di germinazione presentato sulla confezione dei semi diminuisca del 10% ogni anno Inoltre, è fondamentale che i semi siano conservati in uno spazio buio, fresco e privo di umidità per mantenerli freschi e pronti per la germinazione, ma ne leggerai più in dettaglio di seguito. Quindi, che sia acquistato da un distributore all’ingrosso o dal tuo negozio di casa e giardino locale, ecco cosa devi sapere quando risolvi il mistero.

 

La qualità dei semi ha una grande influenza sul tasso di germinazione (e sulla rapidità con cui i semi scadono).

Il tasso di germinazione dei semi di erba, o il numero di semi che effettivamente germogliano in una stagione, è influenzato dal luogo di produzione, dalle condizioni di raccolta e dalla qualità dei semi prima ancora di portare a casa un sacchetto. Se i semi sono stati raccolti in condizioni non ottimali, anche nei migliori ambienti di conservazione, il tasso di germinazione dei semi sarà notevolmente ridotto.

Quando acquisti, tieni presente che i semi di erba acquistati in negozio sono confezionati con a data di prova e un tasso di germinazione, che probabilmente misurerà l’80% o più. Puoi aspettarti che il tuo seme germini a questo ritmo se usato entro il primo anno dalla confezione.

L’acquisto di semi da distributori affidabili ti garantisce di ottenere un prodotto di qualità che è stato confezionato e conservato secondo gli standard del settore. E che dire di quel sacco di semi d’erba che hai ereditato quando i tuoi vicini si sono trasferiti? Bene, a meno che non sia chiuso e nella sua confezione originale, potresti volerlo usare per progetti di semina non consequenziali, come la sovralimentazione.

Il tempo medio in cui i semi di erba possono durare dipende principalmente dalle condizioni di conservazione.

I semi di erba possono essere conservati per due o tre anni, cioè se conservati correttamente. Tuttavia, anche in ambienti ideali, il tasso di germinazione tende a diminuire dopo lo stoccaggio. Dovresti aspettarti che il tasso di germinazione iniziale diminuisca dal 10 al 20 percento per ogni anno successivo di conservazione. Quando il tasso diminuisce, sono necessari più semi durante la semina per riempire l’area di semina.

Il tipo di conservazione influenzerà la longevità dei semi. Se i semi sono stati posti in contenitori sigillati subito dopo la raccolta, godranno di una maggiore vitalità. I semi in sacchi, invece, tendono a soccombere più rapidamente agli effetti negativi dell’umidità. Puoi ancora usare semi che sono stati conservati per periodi di tempo più lunghi, ma potrebbe essere necessario più semi per compensare il suo tasso di germinazione ridotto.

Evita l’umidità, l’umidità, la luce solare diretta e i roditori quando riponi i semi dell’erba.

L’eccesso di umidità da pioggia e umidità aumenta le possibilità di infezione fungina, muffa e germogliamento prematuro. Anche i roditori e altri parassiti presentano un problema perché banchettano con il seme, ma lasciano il suo guscio dietro, il che può essere fuorviante a un occhio inesperto poiché il contenitore del seme sembra ancora pieno.

Mentre si dice che i semi di erba sopravvivano a temperature di congelamento in ambienti non umidi, è meglio evitare anche temperature estreme, il che significa che lo stoccaggio all’aperto non è l’ideale. Inoltre, i semi di erba non possono tollerare di essere esposti alla luce solare diretta o alla pioggia per lunghi periodi di tempo.

Massimizza la durata di conservazione dei semi di erba con il contenitore e le strategie giuste.

Le condizioni ideali per la conservazione dei semi iniziano con uno spazio asciutto, fresco e buio. I semi sono una calamita per l’umidità, quindi si consiglia di essiccare i semi e metterli in un contenitore sigillato per la conservazione a lungo termine.

Tuttavia, i sacchetti di stoccaggio alla rinfusa faranno il trucco se hai intenzione di piantare il seme nella prossima stagione. Questi sacchetti hanno perforazioni che consentono l’ingresso di tracce di umidità, riducendo la germinazione nel tempo. Posizionare i sacchetti di stoccaggio in uno spazio con flusso d’aria può aiutare a limitare l’effetto dell’esposizione all’umidità. Se stai conservando i semi avanzati in un sacco traspirante, come la tela da imballaggio, prova a posizionare una scatola aperta di bicarbonato di sodio nell’area per mantenere l’umidità al minimo. Inoltre, assicurati di datare ed etichettare i semi rimanenti. E controlla sempre i semi per segni di umidità in eccesso e muffa prima dell’uso.

Quindi, come puoi sapere se i semi dell’erba sono scaduti?

Tutto arriva con una data di scadenza in questi giorni, semi di erba inclusi. Il seme acquistato dal tuo negozio di casa e giardino locale mostrerà una data di scadenza. Se i tuoi semi hanno superato la data di scadenza, non sono scaduti nello stesso modo in cui pensiamo al latte scaduto: significa semplicemente che la germinazione sarà ridotta. Anche così, non trascurare l’ispezione visiva perché la presenza di muffe/funghi può indicare che il seme dell’erba è stato danneggiato dall’umidità.

L’esecuzione di un test di germinazione fai-da-te può anche determinare la vitalità dei semi. Metti semplicemente 10 semi su un tovagliolo di carta umido all’interno di un sacchetto di plastica sigillato. Metti la borsa in una zona calda per 10 giorni e osserva la germinazione. Se trovi che meno di cinque semi germogliano, il seme ha un tasso di vitalità inferiore al 50%. Con una redditività del 50 percento, ti consigliamo di piantare il doppio della quantità raccomandata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »